Scuola Calcio Frosinone

L'Accademia dei leoni

Gli Esordienti di Corsetti battono l’Helios Ostia e raggiungono le semifinali

Con uno splendido secondo tempo, i ragazzi di Corsetti superano l’Helios Ostia e si qualificano per le semifinali del torneo di Civitavecchia dove ad attenderli ci sarà il Ladispoli, squadra molto ostica che sicuramente darà filo da torcere a Fiorini & Co.

Pronti via ed il Frosinone passa subito in vantaggio grazie ad un gran tiro di Palese dal limite che si insacca sotto la traversa. La partita sembra ormai in discesa ma la scarsa concentrazione dei canarini visto ormai il risultato sbloccato e visto l’avversario sceso in campo con una rosa sotto età, non permette al Frosinone di tessere alcuna manovra tanto da rendere una prima frazione molto noiosa con errori a ripetizione.

Nel secondo tempo invece, i ragazzi scendono in campo con il piglio giusto e con un centrocampo più propositivo chiude subito il match grazie a Parisi che al secondo minuto è bravo a saltare l’uomo in velocità e a battere il portiere in uscita. Al quinto minuto arriva anche la terza rete ad opera ancora di Palese che ben assistito da Parisi, supera il portiere con un tocco da pochi passi. Uno scatenato Parisi dopo soli due minuti va ancora a segno realizzando con un bel tiro dal limite la quarta rete. Ormai il Frosinone è padrone del campo e crea azioni su azioni che portano al goal ancora Palese che realizza il quinto goal (terzo goal di giornata per lui).

A sette minuti dal termine è D’Orazio a timbrare il cartellino e subito dopo su azione di calcio d’angolo, regala un assist a Crecco che realizza con un gran tiro al volo dall’altezza del dischetto la settima rete. A tre minuti dal termine c’è gloria anche per l’Helios che realizza la rete della bandiera con il suo elemento più “giovane”. Quando ormai si attende solo il fischio finale ecco una bella azione in percussione di Mizzoni che dalla fascia sinistra, entra in area e supera con un bel diagonale il portiere avversario per il definitivo otto a uno.

Leave a Reply